TESTATA_NEW.png

produzione Residenza IDRA

  

ispirato a The tempest di William Shakespeare

regia e drammaturgia Roberto Capaldo

con Roberto Capaldo, Sacha Oliviero, Francesca Perilli

habitat di Antonio Catalano

maschere Andrea Cavarra

costumi Chiara Barlassina

disegno luci Iro Suraci

un progetto di Rebelot Teatro

 

dai 7 anni

 

 
L’uomo non è cattivo, ha solo paura di essere buono.

Eduardo 

 

Per arrivare a scatenare una tempesta bisogna essere davvero molto forti e potenti e sicuramente molto, molto arrabbiati. Qualcuno deve averci fatto un torto così grande da scatenare dentro di noi il desiderio di ripagarlo con la stessa moneta, più gli interessi. Insomma chi è capace di scatenare tempeste contro i propri nemici, deve avere di sicuro un grande potere, ma per arrivare a perdonarli bisogna avere dei superpoteri, bisogna essere maghi. La storia del mago Prospero, usurpato e confinato sull’isola assieme alla figlioletta Miranda, dello spirito dell’aria Ariele, del selvaggio Calibano e di tutta la strampalata compagnia de “La Tempesta” di Shakespeare, viene proposta ai bambini in una messinscena dal sapore poetico e dall’atmosfera onirica, attraverso l’uso delle maschere, in cui i veri supereroi non puniscono i cattivi ma li “tempestano” fino a farli pentire, perché è solo così che il mondo può accogliere il bene. E se noi “siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni”, allora possiamo essere sicuri che la realtà dipende solo da ciò che sogniamo.

 

residenzaidra.it

 

 

 

4 MAGGIO, GIOVEDÌ

ore 18.30

TEATRO VERDI

Via Pastrengo 16
20159 Milano

 

INFO 02 6880 038

info@festivalsegnali.com